mercoledì 31 dicembre 2008

Una volta sola.

Capodanno. Notte di San Silvestro. Staffetta di anni che si danno la mano un istante, prima di salutarsi per sempre. Un sorriso, un accenno di saluto, un' espressione compiaciuta o una dolente. Spesso entrambe.
Quello che saluta la storia sa cosa ha lasciato in eredità di bello e di amaro; il nuovo affronta il futuro con un sogno: lo realizzerà?

Miei cari amici di blog, vi saluto con questa domanda che ci riguarda tutti e con una risposta che non è mia ma che sento mia in questo momento.
Vi auguro un buon 2009 lasciandovi il testo di "Una volta sola" dei Club Dogo, storica e grande band dell' Hip Hop italiano.
Chi ha letto il mio libro conosce già la mia passione per l' Hip Hop, lo uso come terapia, mi ricarica le batterie, mi sfoga quando sono molto arrabbiata, esprime certe parti di me.
Il mio augurio è tutto in "Una volta sola", suonerà un po' forte ma corro il rischio in questa fine d' anno.
Al 2008 sono molto grata, mi saluta con un sorriso perchè sa di avermi dato tanto.
Vi abbraccio tutti e ci rivediamo nel 2009!!! : D

UNA VOLTA SOLA- Club Dogo

La mia storia. La tua storia.
Questa è la storia di un ragazzo che sa quanto vale.
Lui vuole distinguersi dalla gente normale.
Crescendo ha visto il meglio e il peggio.
Vuole disegnare il futuro, sfidare il destino e fargli uno sfregio.
Vede chi dentro è un re restare zitto e prendere sputi
e gli schiavi vestiti bene parlare, ma a lui sembrano muti.
Tiene stretti i sogni e mantiene i pensieri crudi
tra la folla mentre aspetta alla fermata troppi minuti.
Con la musica vuole colpire menti e cuori
e dopo il morire, vivere ancora come gli scrittori.
L’anima pesa solo 21 grammi.
Voler sollevare troppo può causare drammi.
La svolta è figlia di sbattimento.
Lui non fa smorfie false, non ha bugie nelle tasche tiene ben alto il mento
finchè arriverà il momento, arriverà il suo tempo.
E con le mani toccherà il firmamento.

(Rit.) Se si vive una volta sola vivo col cuore in gola
e posso cambiare questa storia qua.
E non posso aspettare ora
Tu devi fartela, non è la vita che ti fa, frà!

Questa è la storia di chi non ha natali, frà.
E i riferimenti alle persone qua sono tutt’ altro che casuali.
Stanno stretti isolati come animali
ma sanno che la dolcezza è una carezza coi calli sopra alle mani.
Sanno che il mondo è duro ma basta salire i piani.
Solo chi vive senza futuro lo fa domani.
Lui crede che la città sia lontano, non la vede
ma un giorno lui sarà il re di Milano.
In questo ha fede.
Chiede a chi campa e sbanca se la fatica li stanca
o se basta piangere e dopo la vita cambia.
Parlano di chi è ricco nell’ anima lontani dal conto in banca
quello che ha ottiene quello che manca
Non ha paura che la fortuna blocchi la ruota
sa che un uomo vale di più di ogni banconota
con lo sguardo all’ asfalto agli angoli bui si farà una vita,
non lascerà che sia la vita a farsi lui.

(Rit.) Se si vive una volta sola vivo col cuore in gola
e posso cambiare questa storia qua.
E non posso aspettare ora
tu devi fartela, non è la vita che ti fa, frà!


Mara.

Etichette:

11 Commenti:

Blogger Unknown ha detto...

Bellissima! Non la conoscevo.
Grazie, Mara. E grazie anche per gli auguri che ti ricambio di tutto cuore.
For the new year, I wish you all your wishes. Un abbraccio,
T

31 dicembre 2008 15:16  
Blogger Mara ha detto...

@Tiziana: grande, vero? : D
So che il mio augurio tu puoi capirlo in modo particolare perchè l' hai fatto tuo: "Una volta sola" l' hai applicata alla tua vita, ogni giorno, senza paure o ripensamenti. Senza mai permettere che la tua vita la vivesse qualcun altro al tuo posto.

Ti abbraccio forte forte anch' io, cara T, e che siano fireworks stasera e sempre!
; )

31 dicembre 2008 15:59  
Anonymous Anonimo ha detto...

E' la prima volta che lascio un commento qui.
Lo faccio con una lacrima che scende sul mio viso, pensando all'anno che va via.
Un anno difficile, brutto. Anche se sono riuscito a creare i miei bei momenti.
Una cosa dalle tue parole ho capito di te, mara.
Di ogni anno pensi che sia bello, ma sarà ancora più bello quello che starà per iniziare.
Questo mi piace...
Grazie per le parole di serenita con cui saluti l'anno passato e auguri un Buon 2009.
Tanti Auguri!
Massimiliano

31 dicembre 2008 16:10  
Blogger Mara ha detto...

@Massimiliano: carissimo, il tuo primo commento sul "Blorum" merita di essere salutato con i più bei fuochi d' artificio! : D
Ti ringrazio per aver voluto lasciare una traccia del tuo passaggio e per aver voluto condividere un "soffio" del dolore che questo 2008 ha portato nella tua storia.
Certo la vita toglie molto, a volte, e la sofferenza vera va accolta e trattata con rispetto, perchè porta sempre con sè insegnamenti importanti, spesso ci racconta di noi più di qualsiasi altra esperienza.
Noi non ci siamo mai incontrati, Massimiliano, ma voglio ricambiare la bella (e vera) lettura che hai dato di me, attraverso le mie parole, con la mia, grazie ai nostri incontri sul web: i dolori che hai affrontato non hanno spento nè il tuo sorriso, nè la tua preziosa voglia di comunicare e di aprirti al prossimo con ottimismo e forza.
Il mio augurio per il 2009 è che le gioie siano a vincere, risarcendoti delle pene passate.
: )
A presto e torna a salutarmi, se ti va.

31 dicembre 2008 16:36  
Anonymous Anonimo ha detto...

Un augurio sincero, che sia una volta sola e per tutta la vita!

31 dicembre 2008 19:57  
Anonymous Anonimo ha detto...

Sicuramente la vita è piena di piaceri materiali che fuor di dubbio rendono il percorso più piacevole. Non fa bisogno di sentirsi in colpa per il fatto di apprezzarli. Però non perdete di vista i tesori scontati ma non privi di bellezza che sono lì per essere amati lungo il percorso. Come le amicizie profonde, scoprire le cose migliori di te attraverso un lavoro gratificante, esplorare il mondo, godere delle bellezze naturali, come uno splendido tramonto che ti riempie l'anima, o una luna piena sullo sfondo di un cielo pieno di stelle.
Alcuni dei piaceri della vita sono i più semplici. Arricchiscine la tua vita con quanti più puoi e il tuo cuore sarà felice. Puoi cominciare da una dolce brezza.

Robin Sharma


Se il 2009 porterà a me e a tutte le persone che conosco di riuscire a saper vedere, apprezzare e gustare di questi semplici piaceri della vita, io sarò una persona felice. E il mio 2009 avrà realizzato i suoi sogni!

Tanti auguri Mara!! E un abbraccio fortissimo!

Elena T.

31 dicembre 2008 22:25  
Anonymous Anonimo ha detto...

grazie Mara è un post bellissimo!!!pieno di promesse!!è splendida l' immagine della staffetta tra l' anno che se ne va e quello che arriva!!
è proprio come dice la canzone..si vive una volta sola e la vita va succhiata sino in fondo ( L' attimo fuggente) ricacciando indietro la paura e correndo dietro ai propri sogni, gli unici che danno senso a tutto!!!
ti abbraccio forte carissima e ti auguro un 2009 ancora più ricco e fecondo di quello appena trascorso : D!!!
la tua Cornelia ; )

1 gennaio 2009 01:05  
Blogger Mara ha detto...

@Gdn: Giò mia cara, come ti ho già scritto, questo post mi è stato ispirato anche dalla forza propositiva e dall' energia nell' affrontare la vita che ho visto in tante persone in questo 2008.
Tra loro ci sei certamente tu.
Sono felice di averti conosciuta e in molte occasioni mi hai arricchita.
Ti abbraccio forte e buon 2009 a noi, allora!!!
: D

1 gennaio 2009 17:07  
Blogger Mara ha detto...

@Elena T.: Elena mia, conoscere te, seppur ancora solo via web (e speriamo presto di trovarci occhi negli occhi! : D ), è stato un regalo molto prezioso di questo 2008 appena passato. Lo scrivevo anche a Giò, il post di ieri era pensato sull' onda di quello che sento e che ho appreso da te, da lei e da altri, in questi mesi. La grinta e la tua energia sono beni dal grandissimo valore, sono la forza che ha mosso e muove la tua vita, anche nei momenti difficili.
E ti ringrazio per questa straordinaria riflessione di Robin Sharma che mi hai lasciato, la considero l' augurio più grande. Prima di risponderti l' ho meditata a lungo: "i tesori scontati ma non privi di bellezza che sono lì per essere amati lungo il percorso; la dolce brezza..." Grazie, Elena mia.
: )

1 gennaio 2009 17:15  
Blogger Mara ha detto...

@Cornelia: Cornelia carissima, leggere i tuoi commenti mi riempie sempre il cuore di gioia perchè esprimono tanto entusiasmo, tanta semplice fiducia nel mondo, un' allegria e una vivacità contagiose. : D
Conosco i tuoi sogni, condivido le tue speranze e partecipo dei progetti importanti che ti auguro di cuore il 2009 possa coronare di successo.
Dici il vero, i sogni danno senso a tutta la nostra esperienza di vita, sono il motore di ogni azione anche la più faticosa. Spingono i nostri piedi lungo la strada, aprono le nostre labbra e ci fanno dire, animano i nostri pensieri più costruttivi.
Ti abbraccio con il cuore e ti incito a perseverare confidando con certezza che la buona occasione arriva nel momento più opportuno e che, in un modo o nell' altro, gli sforzi vengono premiati.
La tua Mara.

1 gennaio 2009 17:24  
Anonymous Anonimo ha detto...

Spero davvero anch'io di poterti conoscere molto presto anche di persona!

Un forte abbraccio!
Elena T.

2 gennaio 2009 15:39  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page