venerdì 27 giugno 2008

L' ancora di salvataggio.


Maligna responsabilità.
Enorme, pesante, vile.
Nera.

Affonda, più di un badile di ferro arrugginito, riempito fino a crepare le pareti lise come latta.
E tira giù, giù, una vita che no, non è la mia.

Non tocca a me. Vai via, vai da qualcun altro!
Lontano, sì lontano!

Io risorse non ne ho.

E questo, NO, non è il mio turno.
...

Vuoi una spalla su cui piangere?
Vuoi una parola per non piangere?
Vuoi un bacio prima di piangere?

Vuoi me accanto, quando hai il terrore che ti copre, e ghiaccia ogni singolo pelo dritto del tuo corpo?
Vuoi una carezza nel mio sguardo, che sappia cucire a punti piccoli, ago a farfalla, le tue ferite sanguinanti?
Vuoi tutto, per non sentire che tutto è andato a fondo, a fare da rimpasto nel tuo gorgo nero?

Vuoi la mia pace?
Io ti odio!

Odio la sventura che sta divorando la tua vita e punisce la mia!
Odio le occhiate supplici che fagocitano ingorde, frammenti di gioie, e alimentano di invidia l' ingiustizia!
Odio la pretesa più feroce, del più cannibale senso di colpa, mascherata da sacrosanta equità!
Odio le lacrime e odio la sconfitta!

IO TI ODIO!!!

Ora, adesso, oggi, ti odio.
...

Tu muori. Io vivo!

Tu langui. Io vivo!

Tu soffri. Io vivo!

Tu piangi. Io vivo!

Tu gridi. Io vivo!

Maledizione a tutto, IO VIVO!!!


Mi fai terrore. Io vivo!

Mi succhi vita, ma io ti resisto e vivo!

Mi guardi chiedendo, elemosinando, gridando. Via! Lontano! Io vivo!
...

Parla! Dimmi, che sarà di me? Vuoi condannarmi?
La sento la maledizione di Giuda... La sento che già mi alita sulla faccia...

Quale faccia? Non ho faccia. Non ho forze. Non ho coraggio. Non ho pena!

Ma sento la somma di tutti i miei no, a farmi da corazza... Così lo dico!
Io non so esserci.
Non so stare là. Non so respirare la tua stessa aria. Mi contagia.

Non so stare, nel dolore, accanto a te.

Punto.
Basta.
Stop.
Finito.
Teatro chiuso.

E' così, è vero, questo è il vero.

Questo sono io.

Guarda riflessa la mia faccia senza faccia.


Mara


http://www.cicorivoltaedizioni.com/cicorivoltaedizioni_ordini.htm
http://www.locanda-almayer.it/
http://www.ibs.it/code/9788895106168/venuto-mara/leggimi-nei-pensieri.html

Etichette: , ,

5 Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto...

Non ti ho fatto gli auguri anch' io per il "Mesiversario" perchè erano già in troppi! (voce fuori dal coro)

Questo post mi ha fatto venire l' angoscia...
Capisco che era voluta, quindi brava come sempre.

Buon weekend.

Iacopo

28 giugno 2008 17:37  
Blogger Mara ha detto...

@Iacopo: sì, sì, distinguiti pure!!! : (((((((((((

Scherzo!!! : D

Sì, in realtà non è uno dei miei post migliori... forse perchè è un tema che mi tocca molto e stile e senso mi hanno preso un po' la mano per andare a farsi un giro...

Comunque grazie a te che sei un aficionado!!!

; ))))))

29 giugno 2008 19:27  
Anonymous Anonimo ha detto...

non è uno dei tuoi post migliori? ah beh! Sarà che vivo un momento particolare, sarà che l'ho interpreatato come intendo io e ho voluto leggerci quello di cui ho bisogno (e in fondo la scrittura, come la musica, è bella anche perchè ci permette di fare ciò...), sarà che ... a me è piaciuto!

Buona giornata!

30 giugno 2008 10:50  
Blogger Mara ha detto...

@Pinkclo: Grazie , mia cara... Sono certa che mi puoi capire: è un post che riflette la parte nera, segreta, del cuore, di tanti cuori, e che mi ha lasciato, nello scriverlo, un sapore metallico, come di fiele, in bocca...

Credo di averlo da subito rigettato, ed ecco il perchè del post di precisazione, con cui ne ho preso le distanze...

Un bacio grande, grande!!!
A presto!

30 giugno 2008 11:07  
Anonymous Anonimo ha detto...

hai descritto credo, la sensazione di molti...anche la mia...
riesci a cogliere il senso ultimo di ogni cosa, e con questo pezzo ci sei riuscita alla grande.
oramai non mi stupisco più....
grazie!!!

7 luglio 2008 12:14  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page